OTTAVIA - COMUNE DI MONTESPERTOLI

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home | Buon Senso | Qualificazione tecnico giuridica degli illeciti edilizi

Qualificazione tecnico giuridica degli illeciti edilizi

E-mail Stampa PDF

Qualificazione tecnico giuridica degli illeciti  edilizi1

1. assenza di permesso

l’abuso più grave è dato dall’esecuzione di opere senza previo rilascio del permesso

procedimento amministrativo →  articolo 31 DPR 380/2001 – articolo 132 LR 1/2005

demolizione

sanatoria (doppia conformità)  →  articolo 36 DPR 380/2001 – articolo 140 LR 1/2005

sanzione pari al contributo di costruzione,  non inferiore a € 516 (comma 4, articolo 140)

è corrisposto il contributo di costruzione, se dovuto  (comma 7, articolo 140)

procedimento penale →  articolo 44, comma 1, lettera b)  DPR 380/2001. Il giudice, con la sentenza di condanna, ordina la demolizione se ancora non eseguita

2. totale difformità da permesso

nella scala di gravità ci sono poi le opere effettuate in totale difformità da permesso. Indica sia l’organismo eseguito in maniera del tutto differente da quello assentito, sotto il profilo dei parametri qualitativi dell’opera, sia l’incremento di volume tale da costituire un organismo edilizio con specifica rilevanza e autonomamente utilizzabile

procedimento amministrativo →  articolo 31 DPR 380/2001 – articolo 132 LR 1/2005

demolizione

sanatoria (doppia conformità)  →  articolo 36 DPR 380/2001 – articolo 140 LR 1/2005

sanzione pari al contributo di costruzione,  non inferiore a € 516 (comma 4, articolo 140)

è corrisposto il contributo di costruzione, se dovuto  (comma 7, articolo 140)

procedimento penale →  articolo 44, comma 1, lettera b)  DPR 380/2001. Il giudice, con la sentenza di condanna, ordina la demolizione se ancora non eseguita


3. variazione essenziale da permesso

l’opera realizzata mantiene un po' di affinità strutturali ed architettoniche con il manufatto assentito, ma lo scopo cercato è quello di realizzare qualche cosa oltre il progetto approvato, tale da non costituire una parte autonomamente utilizzabile

procedimento amministrativo →  articolo 31 DPR 380/2001 – articolo 132 LR 1/2005

demolizione/ripristino →  articolo 31 DPR 380/2001 –  articolo 132 LR 1/2005

sanatoria (doppia conformità)  →  articolo 36 DPR 380/2001 – articolo 140 LR 1/2005

sanzione pari al contributo di costruzione,  non inferiore a € 516 (comma 4, articolo è corrisposto il contributo di costruzione, se dovuto  (comma 7,  articolo 140)

procedimento penale →  articolo 44, comma 1, lettera a) DPR 380/2001. Il giudice, con la sentenza di condanna, ordina la rimozione se ancora non eseguita

4. assenza o difformità da segnalazione certificata d’inizio attività relativamente ad interventi ed opere di cui all’articolo 79 comma 2, lettera d)


procedimento amministrativo → articolo 33 DPR 380/2001 –  articolo 134 LR 1/2005

rimozione/demolizione

demolizione rischiosa per la parte conforme

sanzione pari al doppio del valore venale conseguente alle opere abusiva, non inferiore a € 516

sanatoria (doppia conformità)  →  articolo 36 DPR 380/2001 – articolo 140 LR 1/2005

sanzione pari al contributo di costruzione, non inferiore a € 516 (comma 4, articolo 140)

è corrisposto il contributo di costruzione, se dovuto (comma 7, articolo 140)

procedimento penale →  articolo 44, comma 2bis DPR 380/2001

 

5. assenza o difformità da segnalazione certificata d’inizio attività

relativamente ad interventi ed opere di cui all’articolo 79, comma 1, lettere b), d), e) ed f), e comma 2, lettere a), b), c) ed e)

procedimento amministrativo →  articolo 37 DPR 380/2001 –  articolo 135 LR 1/2005

- opere conformi alle norme
sanzione pari al doppio del valore venale conseguente alle opere abusiva, non inferiore a € 516, e in misura minima se la Scia è presentata           spontaneamente in corso d’opera. La sanzione non è applicata in caso di calamità naturali
è corrisposto il contributo di costruzione, se dovuto

- opere non conformi alle norme
rimozione, edifici ed aree sono resi conformi alle norme con le opere e le modalità esecutive individuate dal Comune tramite ordinanza

sanatoria (doppia conformità)  →  articolo 36 DPR 380/2001 – articolo 140 LR 1/2005

sanzione da € 516 a € 5164 in ragione della natura e consistenza dell’abuso (comma 6, articolo 140) è corrisposto il contributo di costruzione, se dovuto (comma 7, articolo 140)

procedimento penale →  nessuno, trattandosi di opere non rilevanti

6. parziale difformità da titolo

da permesso, nonché da scia, ma solo per gli interventi di cui all’art. 22, comma 3  - Dpr 380/01, e quelli di cui all’art. 79,  comma 1, lettera a), e quelli di cui al comma 2, lettera d) - LR 1/2005

trattasi di limitate modifiche dal punto di vista quantitativo apportate al progetto assentito, le quali non costituiscono variazione essenziale. Sono quantitativamente comprese tra il 2% e quelle di quantità considerata essenziale (articolo 133 LR 1/2005)

procedimento amministrativo → articolo 34 DPR 380/2001 –  articolo 139 LR 1/2005

rimozione/demolizione

demolizione rischiosa per la parte conforme

sanzione pari al doppio del valore venale conseguente alle opere abusiva, non inferiore a € 516

sanatoria (doppia conformità)  →  articolo 36 DPR 380/2001 – articolo 140 LR 1/2005

sanzione pari al contributo di costruzione, non inferiore a € 516 (comma 4, articolo 140)

sanzione da € 516 a € 5164 in ragione della natura e consistenza dell’abuso (comma 6, articolo 140)

è corrisposto il contributo di costruzione, se dovuto (comma 7, articolo 140)

procedimento penale →  nessuno, trattandosi di opere non rilevanti

7. variante  in corso d’opera da titolo non tempestivamente dichiarata

inferiore al grado della parziale difformità è la variante in corso d’opera, con le caratteristiche di cui all’articolo 83bis LR 1/2005 con esclusione delle varianti su immobili per i quali la categoria massima d’intervento ammesso è il restauro e risanamento conservativo

procedimento amministrativo →  articolo 22 comma 2 - DPR 380/2001 –  articolo 83bis - LR 1/2005

non dichiarata a tempo opportuno

sanzione nessuna   →   articolo 142 LR 1/2005

procedimento penale →  nessuno, trattandosi di irregolarità formale

8. tolleranza delle misure progettuali

violazioni di quantità < 2% delle misure progettuali

procedimento amministrativo →  articolo 34 comma 2ter - DPR 380/2001 –  articolo 139, comma 4 - LR 1/2005

trattandosi di tolleranza delle misure progettuali, e quindi di tipo esclusivamente geometrico e non urbanistico

nessuna  sanzione

procedimento penale →  nessuno, trattandosi di irregolarità formale

9. mancata comunicazione d’inizio lavori di manutenzione straordinaria ossia la mancata trasmissione della relazione tecnica

procedimento amministrativo →  articolo 6 DPR 380/2001 – articolo 80, comma 2 lettera a) - LR 1/2005

- opere conformi alle norme
sanzione pari a € 258
ridotta di 2/3 se spontanea e in corso di esecuzione

- opere non conformi alle norme
rimozione/demolizione, oppure sanzione pari al doppio dell’aumento del valore venale dell’immobile , minimo € 516 →  articolo 135bis -    LR 1/2005

procedimento penale →  nessuno, trattandosi di irregolarità formale

10. mancata comunicazione d’inizio lavori di attività libera ossia la mancata trasmissione della comunicazione

procedimento amministrativo →  articolo 6 DPR 380/2001 – articolo 80, comma 2 lettere b) c) d) dbis) - LR 1/2005

nessuna  sanzione

procedimento penale →  nessuno, trattandosi di irregolarità formale

 

1 - Schema redatto dall’Ufficio Edilizia e aggiornato al D. L.  22/06/2012, n. 83 e Legge Regionale 52/2012
Ultimo aggiornamento Mercoledì 19 Dicembre 2012 09:07  

You have no rights to post comments